I costi di recupero per le unità vacanti possono variare da $ 5.000 a $ 20.000, a seconda del danno, ha affermato il presidente di SHC Louise Michaud.

Contenuto dell’articolo

Il Ministero dei Servizi Sociali ha offerto informazioni sul processo di preparazione delle unità abitative sfitte per l’occupazione, con un recente tour delle unità abitative sfitte a Regina.

Pubblicità 2

Contenuto dell’articolo

Il tour includeva due unità unifamiliari, entrambe case a più piani in un quartiere centro-settentrionale e due unità più vecchie in un condominio del centro.

Contenuto dell’articolo

Di ogni tipo di unità, una era in condizione di pronto per l’affitto, disponibile per l’occupazione immediata, e l’altra era in condizione di non pronto per l’affitto, in quanto l’inquilino l’ha lasciata quando se n’è andato, per offrire un ” sezione trasversale” dei Termini.

“Vogliamo che le persone sappiano che abbiamo unità disponibili”, ha detto Louise Michaud, assistente viceministro dell’edilizia abitativa e presidente della Saskatchewan Housing Corporation, mentre guidava un tour dei media.

A seguito di la casa vuota è esplosa all’inizio di questo autunnoIl Ministero della previdenza sociale ha scoperto che esistono 700 unità abitative libere a Regina, su un totale di 3.000. In tutta la provincia, circa il 19 percento delle 18.000 unità sono attualmente vacanti.

Pubblicità 3

Contenuto dell’articolo

Michaud ha detto che SHC è “assolutamente preoccupato” per l’attuale tasso di posti vacanti, aggiungendo che alcune unità sono vacanti perché non sono pronte per essere affittate.

“Stiamo lavorando su diversi modi per affrontare il tasso di posti vacanti”, ha detto. “Stiamo lavorando duramente per preparare quegli affitti e dare la priorità alle unità in cui la domanda è più alta”.

Come ha spiegato Michaud, un’unità vuota in genere richiede una pulizia minima, rimozione di mobili e riparazioni cosmetiche come vernice fresca, rifinitura di pavimenti e riparazioni di porte e armadietti.

Pubblicità 4

Contenuto dell’articolo

Le unità abbandonate subiscono danni più significativi, tuttavia, con lo sforzo necessario per riportarle a uno stato abitabile. Ciò significa più lavori coinvolti come riparazioni strutturali, sostituzioni idrauliche e manutenzione di elettrodomestici, caldaie e scaldabagni.

In un’unità con questa entità del danno, i costi di riparazione possono raggiungere i $ 20.000 e richiedere diversi mesi per la riparazione.

“Ecco perché spesso vedi che abbiamo case vuote, ma non ancora pronte per essere affittate. Ci vuole tempo”, ha detto Michaud.

Per le unità con un livello di riparazione moderato, le stime scendono a un costo medio compreso tra $ 5.000 e $ 7.000 e una durata di diverse settimane.

Circa il 30 percento delle unità ha un livello di danno più elevato, ha detto Michaud. Ciò è spesso dovuto al vandalismo che si verifica dopo che l’inquilino si è trasferito, ha aggiunto, non prima.

Pubblicità 5

Contenuto dell’articolo

Le effrazioni sono molto comuni nelle unità vuote, con la rimozione dei tubi di rame che è stata la ragione più comune negli ultimi tempi.

“Aneddoticamente, a Regina purtroppo c’erano circa uno o due (furti) a settimana, in media”, ha detto Michaud.

Le unità abitative sociali sono assicurate, ma non è stato possibile fornire una stima dei danni legati a furto con scasso o atti vandalici, perché il ministero non traccia i danni in questo modo.

Michaud ha detto a prescindere, è SHC che sta assorbendo i costi crescenti a causa di danni significativi. Per il 2022, la società ha preventivato 2,3 milioni di dollari per lavori di revisione, che includono i costi di riparazione per danni tipici e atipici.

“Lavoriamo con gli inquilini per aiutarli a capire quali sono le loro responsabilità”, ha detto Michaud. “E, come con qualsiasi padrone di casa, a volte si verificano danni e li affrontiamo quando lo fanno.”

Pubblicità 6

Contenuto dell’articolo

Le ispezioni esterne delle unità vacanti si verificano due volte a settimana, ma Michaud ha affermato che la soluzione definitiva per prevenire il vandalismo sarebbe quella di riempire quelle unità di inquilini.

Un'unità familiare pronta per l'affitto viene mostrata nel quartiere centro-settentrionale di Regina lunedì 23 gennaio 2023 a Regina.  L'unità abitativa è di proprietà della Saskatchewan Housing Corporation.
Un’unità familiare pronta per l’affitto viene mostrata nel quartiere centro-settentrionale di Regina lunedì 23 gennaio 2023 a Regina. L’unità abitativa è di proprietà della Saskatchewan Housing Corporation. Foto di KAYLE NEIS /Regina Leader-Post

Il tempo medio di attesa per l’alloggio è idealmente di poche settimane, ma ci sono una serie di elementi che influenzano tale processo, comprese le preferenze degli inquilini per tipo di unità, quartiere e altro.

I partenariati con gruppi non governativi come la Phoenix Residential Society sfruttano le unità vacanti e le offrono come opzioni abitative supportate.

Il progetto pilota di coinquilino di successo è un’altra parte di uno sforzo per ridurre i posti vacanti, in cui vengono rese disponibili unità selezionate e gli affitti sono fissati a una frazione del tasso di mercato, piuttosto che al solito calcolo basato sul reddito.

Pubblicità 7

Contenuto dell’articolo

Apre le opzioni per gli inquilini, ha detto Michaud, consentendo una maggiore flessibilità per le situazioni di vita.

Il progetto pilota è stato lanciato alla fine del 2021, con dieci unità a Regina che si sono riempite immediatamente. SHC ora vuole espandere il programma, da più unità ad altre comunità.

“Quello che stiamo cercando di fare è offrire alloggi a persone che hanno bisogno di quel piccolo aiuto extra per vivere in modo indipendente e coordinare questi servizi per loro”, ha detto Michaud. “Le persone hanno spesso bisogno di servizi completi e questa è la nostra sfida in questo momento.”

Le notizie sembrano volare sempre più veloci. Dalle notizie sul COVID-19 alla politica, alla criminalità e tutto il resto, può essere difficile tenere il passo. Con questo in mente, è stato creato il Regina Leader-Post Titoli pomeridiani newsletter che può essere recapitata quotidianamente nella tua casella di posta per tenerti aggiornato sulle notizie più importanti della giornata. Clicca qui per iscriverti.

Pubblicità 1

Commenti

Postmedia si impegna a mantenere un forum di discussione vivace ma civile e incoraggia tutti i lettori a condividere le proprie opinioni sui nostri articoli. I commenti possono richiedere fino a un’ora per essere moderati prima di essere visualizzati nella pagina. Si prega di mantenere i commenti pertinenti e rispettosi. Abbiamo abilitato le notifiche e-mail: ora riceverai un’e-mail se ricevi una risposta al tuo commento, c’è un aggiornamento al thread di commenti che stai seguendo o se un utente che stai seguendo commenta. Visitateci Linee guida della comunità per maggiori informazioni e dettagli su come personalizzare il tuo impostazioni dell ’email.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *