Nate Moore, produttore, e Ryan Coogler, regista di “Wakanda Forever”, discutono della decisione di concentrare la narrazione del film sui personaggi femminili del MCU. Moore e Coogler sottolineano che la nazione di Wakanda è ora in lutto per la morte del suo re.

Wakanda Forever sarà presentato in anteprima l’11 novembre. Questo film concluderà la Fase 4 del Marvel Cinematic Universe. Poiché l’attore di King T’Challa Chadwick Boseman è morto di cancro al colon mentre il film era ancora in produzione, la trama del sequel di Black Panther è stata rielaborata per essere ambientata dopo il 2020.

Black Panther 2 si concentra sui personaggi femminili del MCU

Ciò è stato fatto in onore di Chadwick Boseman e della sua eredità. Nonostante la sua scomparsa, la Marvel ha deciso di non scegliere un nuovo attore come T’Challa per Black Panther: Wakanda Forever. Nel film, la nazione di Wakanda è ritratta come una persona che ha perso il suo re.

Black Panther 2 si concentra sui personaggi femminili del MCU

Il che apre le porte all’apparizione di un altro personaggio che assume il ruolo dell’omonimo supereroe. Dopo la morte di T’Challa, l’obiettivo principale del film si sposta sulla regina Ramonda (Angela Bassett), Shuri (Letitia Wright), Nakia (Lupita Nyong’o), Okoye (Danai Gurira).

I Dora Milaje mentre lavorano per difendere il Wakanda dalle minacce esterne. Si scontrano con un potente nemico nella forma degli abitanti di Talokan, che vivono sotto il mare e sono comandati da Namor (Tenoch Huerta), un mutante mezzo atlantideo.

Queste persone faranno tutto il necessario per proteggersi dalla minaccia rappresentata da Namor e dai suoi uomini. Moore e Coogler hanno spiegato la loro decisione di concentrarsi sui personaggi femminili del Marvel Cinematic Universe in Black Panther: Wakanda Forever durante un evento stampa a cui ha partecipato Screen Rant.

Moore ha notato che la decisione di evidenziare le donne non è stata una decisione deliberata, ma è stata solo una naturale evoluzione della storia, e Coogler ha convenuto che il sequel avrebbe esplorato le persone le cui identità erano legate a T’Challa.

Pantera Nera 2: Dichiarazioni di Nate Moore e Ryan Coogler

Nate Moore: Pensa che fosse il momento perfetto per condividere quella storia. Dal momento che sono stati i personaggi più colpiti dalla morte di T’Challa, abbiamo deciso di concentrarci su di loro come punto focale della nostra attenzione. Non si tratta di trattenere gli uomini o spingere le donne in avanti.

Black Panther 2 Dichiarazioni di Nate Moore e Ryan Coogler

Invece, si tratta di fornire una storia che sia organica alla situazione. È probabile che a volte, specialmente dall’esterno, ci sia la percezione che ci siano agende nascoste al lavoro. Ma tutto si riduce alla creazione di storie avvincenti.

Siamo fortunati ad avere un cast straordinario che dà vita a questi personaggi e ti fa venire voglia di sapere cosa sta succedendo a Shuri o cosa sta succedendo a Okoye o cosa sta succedendo a Lupita o cosa sta succedendo a Ramonda.

Penso che i film siano migliori per concentrarsi su questi aspetti, perché ignorarli sarebbe un disservizio per la storia. Sarebbe più performante che presentare una storia.

Ryan Coogler: Sosterranno che M’Baku era una presenza più significativa in questo film che nel primo film di Black Panther; infatti, aveva un rapporto di due a uno e probabilmente il doppio delle scene rispetto al primo film. Affermeranno anche che questo film è stato migliore del primo Pantera nera film.

Tuttavia, Nate ha tutte le ragioni per credere che abbia ragione. Un raggio di esplosione viene creato quando subisci danni di qualsiasi tipo. È come l’esplosione di una bomba, e la domanda è: chi le stava più vicino? Abbiamo interrogato queste persone.

In una certa misura, le identità dei personaggi principali erano intrecciate con l’identità di questa persona. La realtà della situazione è [that]. Finché Shuri aveva il polso, suo fratello era al suo fianco. Mentre noi lavoravamo sul testo e alla fine lo portavamo in vita con gli attori.

Abbiamo concluso che quando l’ha perso, ha perso la sua identità. È qualcosa che abbiamo scoperto mentre lavoravamo alla sceneggiatura. Si presentò come sua sorella minore, sua protettrice e tutrice, e disse che si stava prendendo cura di lui.

Quando lo perde, perde l’equilibrio e la fa sentire disancorata… Se ti accadesse qualcosa, i tuoi cari sarebbero perduti. Questo è il tuo peggior scenario possibile. Esplorare tutti questi argomenti e il genere non era l’obiettivo diretto della conversazione. Dipendeva da coloro che sarebbero stati più colpiti.

Pantera Nera 2: Che ruolo giocano le cittadine di Wakanda negli eventi?

Moore e Coogler hanno ragione nella loro affermazione che la morte di T’Challa avrebbe influenzato in modo significativo le donne di Wakanda in MCU Pantera Nera: Wakanda per sempre. Dopo la morte di T’Challa, le donne di Wakanda si troveranno in uno stato di dolore e vulnerabilità; Inoltre.

Pantera Nera 2!  Che ruolo giocano le cittadine di Wakanda negli eventi?

Dovranno anche prendere il mantello che T’Challa ha lasciato loro e difendere il Wakanda. Shuri è uno dei personaggi menzionati da Coogler che avrà un momento difficile nel film. Anche se in precedenza aveva stabilito la sua identità come sorella minore di T’Challa e sua protettrice.

Shuri rivelerà che non sa chi sia quando inizia il sequel perché non è lì. Si ritroverà anche con molte più responsabilità come nuova erede di Wakanda e forse con il titolo di Black Panther.

Al contrario, sua madre, Ramonda, sarà esausta mentre lotta per essere una madre, leader e protettrice mentre allo stesso tempo piange la perdita di T’Challa. Probabilmente Okoye, Nakia e le altre Dora Milaje avrebbero combattuto in modo ancora più complesso.

Poi lo hanno fatto prima per difendere Wakanda e preservare l’eredità di T’Challa. Sembra Black Panther: Wakanda Forever non solo esplorerà il dolore delle donne per la perdita di un amico e di un familiare, ma esplorerà anche la dolorosa realtà che la vita non si ferma per nessuno.

Black Panther: Wakanda Forever si preannuncia come un toccante esame della perdita e della sopravvivenza. Tuttavia, possiamo sperare che ci sarà qualche elemento di guarigione mentre onorano l’eredità di T’Challa vedendo ciò che gli è caro e sperimentando entrare nel suo ruolo.

In questo caso, le donne del Wakanda sono costrette a combattere per proteggere il loro paese. Quando arriverà nei cinema l’11 novembre, Black Panther: Wakanda Forever sarà in grado di evocare una gamma più ampia di emozioni e fornire un’esperienza più ricca e coinvolgente grazie alla sua attenzione per le cittadine di Wakanda.

Leggi di più:

Giochi horror per PS2: i 15 migliori giochi dimenticati!

Jedi Tales: 10 Jedi che dovrebbero ottenere pantaloncini nella stagione 2!

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *