La città vuole portare più persone e più sviluppo al centro della città, e come tale, sono stati proposti emendamenti per fare proprio questo.

Contenuto dell’articolo

Anche se è un nuovo anno, la città sta riaprendo una vecchia ferita: una dolorosa carenza di alloggi e nuove proprietà residenziali nel centro della città.

Pubblicità 2

Contenuto dell’articolo

Durante la riunione del comitato esecutivo di mercoledì, un rapporto sugli emendamenti proposti alla politica di incentivazione abitativa (HIP) ha tentato di risolvere proprio questo problema.

Contenuto dell’articolo

Sindaco Sandra Maestri ha spiegato che gli emendamenti “colpiscono deliberatamente il nucleo centrale della città, Centro Nord e distretti del patrimonio.”

Masters ha affermato che nessun denaro della sovvenzione HIP e dell’abbattimento delle tasse sulla proprietà è stato speso in centro e solo l’uno percento del denaro della sovvenzione è stato speso nei quartieri di North Central o Heritage.

“Quando guardiamo alla rivitalizzazione del centro, sappiamo che abbiamo bisogno di un centro residenziale (residenziale), quindi questo è davvero in linea con gli incentivi fiscali e gli incentivi di intensificazione che il comune ha introdotto”, ha detto Masters.

Pubblicità 3

Contenuto dell’articolo

Ha detto che gli emendamenti e i cambiamenti sono il modo in cui la città “sta diventando più seria nell’attrarre persone nel centro della città”.

Secondo l’amministrazione comunale, la Strategia globale per gli alloggi (CHS) include l’aumento dell’offerta e della varietà di opzioni abitative, il miglioramento delle condizioni del patrimonio abitativo esistente e il rafforzamento della cooperazione con altri livelli di governo.

HIP fornisce sovvenzioni in conto capitale, esenzioni fiscali nell’interesse di sostenere e sviluppare “nuove unità in affitto e proprietà che soddisfino le attuali esigenze abitative, comprese unità al di sotto del mercato e convenienti”, ha affermato la città.

Pubblicità 4

Contenuto dell’articolo

Ma CHS “non ha fornito un sostegno sufficiente per incoraggiare lo sviluppo di unità a prezzi accessibili all’interno del confine di intensificazione”.

Durante la durata del programma, circa il 90% di tutte le nuove costruzioni ha avuto luogo in aree “greenfield”, ovvero lotti di terreno nuovi e non esistenti. L’amministrazione ha annunciato che un totale di 858 unità sono state costruite attraverso questo programma negli ultimi cinque anni. 592 furono addirittura commessi nel reparto 4, secondo l’amministrazione comunale.

“Allora perché dovremmo offrire incentivi in ​​nuove aree se in realtà ci stiamo provando,” portare le persone nelle aree centrali, ha chiesto Coun. Lori Bresciani (Divisione 4).

L’amministrazione ha affermato che i cambiamenti, che ampliano le parti della città ammissibili ai finanziamenti HIP, dovrebbero concentrarsi sull’intensificazione per tutte le aree della città. “La maggior parte dello sviluppo in città al momento è stato in aree verdi e non abbiamo avuto successo”, ha affermato Deborah Bryden, direttore esecutivo dello sviluppo urbano e comunitario.

Pubblicità 5

Contenuto dell’articolo

Alla domanda di Masters su come verrà determinato il successo, Laura Pfeifer, urbanista senior, ha affermato che “ogni nuovo progetto è una misura del successo”.

“Il successo è il numero di domande che riceviamo, ma anche il numero di chiamate.”

Pfeifer ha affermato che l’HIP “non limita dove in città i progetti possono essere realizzati e le unità a prezzi accessibili sono integrate all’interno di molti diversi tipi di sviluppo, unità plurifamiliari, case a schiera, duplex”.

Ci sono quasi 31.000 unità in affitto in città, ma Masters ha detto al consiglio che la città “ha avuto un calo del 79 percento nelle abitazioni unifamiliari” e che “c’è un po’ di tempesta all’inizio”.

Ha colto l’informazione secondo cui negli ultimi cinque anni sono state costruite 952 unità abitative a prezzi accessibili, aggiungendo che era “eccellente. Ho sentito che non stiamo facendo niente”.

Pubblicità 6

Contenuto dell’articolo

Downtown, i quartieri North Central e Heritage sono le aree principali della nuova iniziativa, ma Pfeifer ha affermato che non è l’unica area per gli incentivi. L’emendamento proposto “fornisce un aumento del capitale e un supporto di esenzione fiscale nelle aree centrali e dà la priorità alla ricezione delle domande per quelle aree”, secondo i documenti presentati al comitato.

Le proposte di modifica sono state accolte all’unanimità da 10 degli 11 consiglieri presenti mercoledì. Il voto invia le proposte alla prossima riunione del consiglio comunale del 25 gennaio.

alsalloum@postmedia.com

Vuoi sapere come decidiamo cosa coprire e come vengono prese le decisioni editoriali al Regina Leader-Post e al Saskatoon StarPhoenix? Prendi il settimanale Lettera dell’editore newsletter del redattore capo Russell Wangersky e partecipare a una discussione su cosa comporta coprire le notizie e fornire commenti, sia su carta stampata che online. Clicca qui per iscriverti.

Pubblicità 1

Commenti

Postmedia si impegna a mantenere un forum di discussione vivace ma civile e incoraggia tutti i lettori a condividere le proprie opinioni sui nostri articoli. I commenti possono richiedere fino a un’ora per essere moderati prima di essere visualizzati nella pagina. Si prega di mantenere i commenti pertinenti e rispettosi. Abbiamo abilitato le notifiche e-mail: ora riceverai un’e-mail se ricevi una risposta al tuo commento, c’è un aggiornamento al thread di commenti che stai seguendo o se un utente che stai seguendo commenta. Visitateci Linee guida della comunità per maggiori informazioni e dettagli su come personalizzare il tuo impostazioni dell ’email.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *